"MOMENTO SERA"
Nella galleria più originale del Festival
Un salto nella bottega d'Arte della "Sora Mimma"

Niente di più facile dall'Ufficio stampa del Festival, fare un salto alla bottega d'Arte della “Sora Mimma”, uno strano tipo di ragazza dagli occhi dolci e profondi, vestita come una gitana, con la testa ricoperta da un grande fazzoletto a fiori. Si tratta di una giovane intelligente e colta, Mimma Umeton, di Lucca. Chi entra nel fondo al numero 19 di Via Giustolo è colpito dall'aspetto del locale: una scala di traverso sulla quale poggiano due sculture, tutt'intorno tavolini di legno, vecchie sedie, boccali di vino rosso, qualche piatto, in fondo una poltrona sopra una specie di cassone e appesi al muro una decina di quadri. Tutto intonato: l'aspetto del locale e i quadri che riproducono scene di osteria. Autrice di questi lavori una giovane, Mimma Umeton, che si è presentata ai visitatori, con un inatteso costume e su un incredibile trono. Non contenta di questa messa in scena, ha mandato in giro in città un banditore a cavallo che si fermava ad ogni angolo, in mezzo al viavai delle sette di sera, per leggere, in perfetto dialetto umbro, una “grida”. indietro

1974
"BIG MAMA"
Riproduzione d'Arte
cm. 48X32


Laghetto a Villa Borghese